SEZIONE E PORTATA DEI CAVI



La sezione dei cavi, indicata in millimetri quadri, viene imposta da due parametri fondamentali: la portata e la caduta di tensione.

PORTATA
La portata di un cavo corrisponde al valore massimo della corrente che pu trasportare. Questo valore dovuto all'effetto Joule che provoca il riscaldamento del cavo al passaggio di corrente e quindi alla massima temperatura da esso sopportabile, considerando una vita di circa 30 anni.
Ad esempio un cavo con isolante in PVC pu avere una temperatura massima di esercizio pari a 70 gradi centigradi.
Da quanto esposto evidente che la portata non unica per ogni sezione, ma dipende anche:
- dal tipo di posa - entro tubi, su pareti, su passerelle, ecc.
- dal tipo di cavo - unipolare o multipolare
- dall'isolante - PVC, gomma, ecc.
- dal numero di conduttori vicini percorsi da corrente.
- dalla temperatura ambiente.
Maggiore la sezione del cavo, minore la resistenza, maggiore la sua portata.

Dal primo agosto 1997 sono in vigore le nuove tabelle per la portata dei cavi in rame di bassa tensione (CEI-UNEL 35024)

A titolo puramente indicativo si riporta il caso di due cavi (fase e neutro) isolati in PVC senza guaina, posti in un tubo protettivo annegato nella muratura:
Sezione (mmq)11,52,54610162535507095120150185
Portata (A)13,517,52432415776101125151192232269309353


CADUTA DI TENSIONE
Poich i cavi oppongono una resistenza al passaggio della corrente, si ha una caduta di tensione che, almeno per circuiti molto lunghi, pu diventare un parametro pi importante della portata. La dipendenza dalla lunghezza del circuito si ha perch pi lungo il cavo, maggiore la resistenza e quindi maggiore la caduta di tensione.
Nell'esempio in figura, se alla partenza del circuito abbiamo i normali 230 volt e nel percorso di andata si ha una caduta di tensione di 10 volt, cos come in quello di ritorno, alla lampada sar applicata una tensione di 210 volt.

Maggiore la sezione del cavo, minore la resistenza, minore la caduta di tensione.

In ogni circuito la caduta di tensione non deve superare il 4% dal punto di consegna ENEL o dalla cabina di trasformazione

02/2000
Ultimo aggiornamento: 09/2001
Alberto Pischiutta


pagina precedente home teoria componenti sicurezza pagina seguente