LOCALE BAGNO-DOCCIA



Il problema della sicurezza elettrica assume particolare rilievo nel locale bagno. Per questo le norme impongono prescrizioni precise per l'installazione dell'impianto elettrico. In base alla posizione della vasca da bagno o del piatto doccia si individuano quattro zone in cui bisogna rispettare regole tassative:
- zona 0: Ŕ il volume interno della vasca o del piatto doccia. Per docce con cabine prefabbricate, la zona 0 Ŕ tutta quella interna.
- zona 1: Ŕ la proiezione del contorno della vasca o del piatto doccia fino a un'altezza di 2.25 metri dal pavimento.
- zona 2: si estende in orizzontale fino a una distanza di 60 centimetri dal bordo della vasca o del piatto doccia. Verticalmente arriva fino a 2.25 metri dal pavimento.
- zona 3: si estende orizzontalmente fino a 2.40 metri dalla zona 2. Verticalmente arriva fino a 2.25 metri dal pavimento.
Le zone 1, 2 e 3 non si estendono mai all'esterno del locale, se le aperture sono provviste di serramenti.

Z O N A 0 - Ŕ vietata l'installazione sia di condutture che di apparecchi elettrici.
Z O N A 1 - sono ammesse condutture incassate nelle pareti per almeno 5 centimetri. Per profonditÓ inferiori bisogna ripettare un particolare grado di isolamento. Sono vietate le cassette di derivazione, salvo nel caso in cui sono utilizzate per la connessione con apparecchi ammessi nella zona. Sono vietati gli apparecchi elettrici e le normali prese a spina a 220 volt.
Z O N A 2 - sono ammesse condutture incassate nelle pareti per almeno 5 centimetri. Per profonditÓ inferiori bisogna ripettare un particolare grado di isolamento. Sono vietate le cassette di derivazione, salvo nel caso in cui sono utilizzate per la connessione con apparecchi ammessi nella zona. Sono vietati gli apparecchi elettrici e le normali prese a spina a 220 volt.
Z O N A 3 - sono ammesse condutture incassate nelle pareti per almeno 5 centimetri. Per profonditÓ inferiori bisogna ripettare un particolare grado di isolamento. Non vi Ŕ alcuna limitazione per le cassette di derivazione, gli apparecchi elettrici e le prese a spina.
Da queste sommarie descrizioni le zone 1 e 2 sembrano avere le stesse limitazioni. Esse, invece, presentano differenze che per il particolare contenuto tecnico esulano (per il momento) dagli obiettivi di questo sito.

La normale presa a 230 volt deve distare dalla vasca da bagno, in senso orizzontale, almeno 60 centimetri.


11/2000
Ultimo aggiornamento: 01/2001
Alberto Pischiutta


pagina precedente home teoria componenti sicurezza pagina seguente